CREMA - 03/10/2017
XX EDIZIONE FATF: E' FESTA!
XX EDIZIONE FATF: E' FESTA!
Quando si raggiunge un traguardo prestigioso come un ventennale, i festeggiamenti sono d’obbligo. Il Franco Agostino Teatro Festival, con l’edizione 2017/18 raggiunge questo obiettivo e il programma che sta mettendo a punto è ricco, anzi ricchissimo di proposte e novità. Martedì pomeriggio, presso la coloratissima sede del fatf, in piazza Premoli, la presidente Gloria Angelotti ha esordito ringraziando tutto lo staff che, da tanti anni, sta collaborando e permettendo la realizzazione del festival di teatro che, nel corso del tempo, è cresciuto divenendo un appuntamento di prestigio nazionale capace di coinvolgere... l’Europa.
Essenziale il rapporto con le scuola, luogo dove il Fatf è nato e per il quale ha sempre lavorato (per inciso il prossimo 6 ottobre aprirà i battenti il corso di formazione per docenti Il teatro sociale come arte, al quale si sono iscritti già molti insegnanti). La parola è quindi passata a due dirigenti scolastici da anni ‘vicini’ al Festival: la DS Paola Orini ha sottolineato come la Legge 107 insista sull’insegnamento di musica, arti e teatro come approccio ad altri linguaggi mentre il DS Enrico Fasoli – che fa anche parte del Comitato Scientifico del fatf – ha ringraziato il fatf per tutto quello che ha fatto per il mondo della scuola: “Il Festival è un’esperienza grande anche per aprire i ragazzi a strade e professioni future. Inoltre il teatro ha, senza dubbio, un valore terapeutico...”. Essenziale anche il ringraziamento, da parte della presidente, agli sponsor, in particolare alla Cariplo che, anche quest’anno, sostiene e permette la realizzazione del fatf, con un contributo davvero fondamentale. Prima conferenza stampa con gli amici del fatf per la neo assessore alla Cultura e Turismo del Comune di Crema Emanuela Nichetti: “Saluto e ringrazio il fatf che arricchisce la nostra città; il Museo, che accoglie diverse vostre iniziative, diventa sempre più un luogo vivo. Sia da assessore sia da docente posso affermare che siamo grati al fatf: i ragazzi, quando fanno parte della giuria, vivono un’esperienza indimenticabile...”.
Spazio dunque alle novità e ad alcune anticipazioni sul programma 2017/18. È intervenuto il direttore artistico e regista di tanti momenti del Festival Nicola Cazzalini: “Quest’anno è un anniversario e come tale doveva essere celebrato. Il tema scelto ‘È festa’ vuole sottolineare proprio questo aspetto. Noi vorremmo che il nostro ‘fare festa’ coinvolgesse tutta la città e per questo abbiamo deciso di proporre la festa di sabato 26 maggio in serata, in modo da sfruttare la luce migliore. Fra le novità – e saranno molte – la location della Festa finale: vorremmo fosse il Velodromo, uno spazio che sarà oggetto di rilancio e che, con i ‘nostri’ bambini nel grande prato e gli amici e i genitori sugli spalti, sarà un contest di grande effetto. Non mancheranno certo le parate in centro città perché la tradizione si innesta sul nuovo. È per lo spettacolo finale, quello che ogni anno il fatf dona alla città, abbiamo pensato a un luogo nuovo: la passerella sul fiume Serio e lo spazio antistante così ben attrezzato...”
Ma le novità non si esauriranno qui... anche se è giusto rivelarle un po’ per volta. Gloria Angelotti ha infine richiamato l’attenzione su tre aspetti del Festival: il logo di quest’anno sarà quello disegnato da Emanuele Luzzati al debutto della manifestazione: “Un omaggio e segno di profonda gratitudine per il celebre illustratore che per primo divenne ‘padrino’ del festival di teatro per ragazzi”. Quindi il vero esordio della XX edizione è alle porte: oggi sabato 30 settembre, dalle 19, i vincitori della XIX edizione della rassegna-concorso saliranno sul palco del Piccolo Teatro di Milano. Sette compagnie da tutta Italia ed Europa. Il festival è particolarmente orgoglioso di avere al Piccolo anche una scuola del territorio della Provincia di Cremona: l’IISS Romani di Casalmaggiore con lo spettacolo Non c’è niente di normale ad essere speciale. La serata al Piccolo è aperta a tutti, a ingresso libero, sarà infatti disponibile un servizio pullman gratuito per chi vorrà partecipare come spettatore: partenza alle 16 da via Libero Comune (parcheggio degli autobus del liceo artistico Munari) e rientro per la mezzanotte, in quanto si partirà dal Piccolo alle 23. Per informazioni 349.6770185. Infine lo spettacolo di apertura a ingresso libero presso il teatro San Domenico: domenica 5 novembre andrà in scena È tempo di clown della compagnia Teatro Necessario.

CREMA - 03/10/2017
® RIPRODUZIONE RISERVATA



  Stampa



Cultura & Scuola